wellMe.it

Switch to desktop

I rimedi per combattere l’obesita’

 

L'obesità è una delle grandi malattie degli ultimi due secoli: stili di vita sbagliati e cibi ipercalorici hanno dato il via ad un aumento esponenziale del peso medio della popolazione mondiale che spesso sfiora cifre davvero esagerate e poco edificanti.

E se quello dei chili di troppo non è solo un problema estetico da affrontare soprattutto in vista dell'arrivo dell'estate, bisogna risolverlo da un punto di vista medico con l'aiuto di esperti, proprio perché essere in sovrappeso mette a grave rischio la vita delle persone che ne sono soggette.

Le cifre sono allarmanti: il 36% degli italiani è in sovrappeso e di questi la maggioranza è composta da uomini. I bambini/adolescenti italiani sono tra i più grassi d'Europa. Inoltre l'obesità ha tassi di crescita molto elevati, infatti dal 1994 il numero degli obesi è aumentato del 25% e oggi sono circa 6 milioni.

Prevenire l'obesità può aiutare a risolvere problemi di diabete di tipo 2, ipertensione, cardiopatie e ictus. E proprio per cercare di arginare questo problema di salute pubblica che ha gravi ripercussioni anche sul sistema sanitario si è pensato di realizzare un'iniziativa a maggio 2012 in 500 farmacie Apoteca Natura (specializzate su rimedi naturali, integratori, omeopatia) in collaborazione con SIMG (Società Italiana di Medicina Generale). Il progetto ha come slogan "Bilancia il tuo peso, misura la tua salute" e prevede dei consulti con medici di famiglia e farmacisti per insegnare la corretta alimentazione e i modi per sconfiggere i chili di troppo.

Il dott. Lanfranco Galimberti di Apoteca Natura ha spiegato le ragioni che hanno spinto a dare l'avvio a questa iniziativa: "E' ancora diffusa la credenza che avere un aspetto "florido" sia sintomo di buona salute invece va spiegato che già il sovrappeso comporta gravi rischi e bisogna correre ai ripari".

Ma in che cosa consiste questo progetto? Galimberti lo ha descritto nel dettaglio: "In farmacia si compilerà una Scheda sulle Misurazioni Antropometriche (peso, altezza, indice di massa corporea, misurazione di polso, addome, fianchi e coscia). Sarà poi disponibile anche on line un questionario per avere la propria Mappa del Comportamento Alimentare sulla quale basare preziosi consigli personalizzati".

Il progetto non è rivolto solo alle persone evidentemente obese ma a tutti i cittadini, perché spesso si ha bisogno di perdere chili senza però esserne a conoscenza. Su questo aspetto si è soffermata la dott.ssa Elettra Pasqualoni di AIDAP (Associazione Italiana Disturbi dell'Alimentazione e del Peso): "L'aspetto più allarmante è che molte persone, per esempio, non sanno se hanno bisogno o meno di perdere chili, perché spesso associano la perdita di peso ad una questione prettamente estetica. Un utile strumento a disposizione dei cittadini per capire se sono in sovrappeso è il calcolo dell'indice di massa corporea, in inglese Body Mass Index (BMI), che si ottiene dividendo il peso (in kg) per la statura (in metri) elevata al quadrato. Il valore limite del BMI 'normale' è 25, oltre il quale si parla si parla di sovrappeso, mentre 30 è il limite oltre il quale si parla di obesità. Questi valori sono stati stabiliti in base al rischio di malattie associate".

La collaborazione con i medici di medicina generale della SIMG dà la possibilità di offrire soluzione adeguate a ciascun paziente per evitare anche il ricorso a farmaci anoressizzanti o fortemente dannosi per la salute, proponendo invece prodotti naturali, dieta equilibrata ed esercizio fisico.

Il dott. Giuseppe Ventriglia di SIMG ha aggiunto dettagli sulla collaborazione con Apoteca Natura: "Questa collaborazione tra farmacisti e medici di famiglia unisce il meglio delle due professionalità a vantaggio del cittadino. Sulla base dei risultati del questionario, il farmacista consiglierà il giusto stile di vita da seguire oppure, nel caso lo ritenga opportuno, una visita dal medico per eventuali approfondimenti".

L'obiettivo primario è quello di evitare i metodi fai da te, inutili e anche controproducenti. Infatti Ventriglia ha aggiunto: "I problemi di sovrappeso devono essere affrontati sotto il controllo di un esperto. Perdere chili drasticamente significa perdere massa grassa e magra allo stesso tempo, innescando un meccanismo di autodifesa del nostro organismo che porta ad avvertire un senso di fame ancora maggiore. In molti casi poi si rischia di ottenere il cosiddetto "effetto yo-yo", ossia una rapidissima ripresa dei chili, con gli interessi".

Il progetto "Bilancia il tuo peso, misura la tua salute" andrà avanti per tutto il mese di maggio ma da giugno in tutte le farmacie il servizio del controllo del peso diventerà permanente. Se non volete andare in farmacia per compilare il questionario, lo potete fare in forma anonima sul sito www.apotecanatura.it. E sempre on line, si può compilare il diario alimentare, uno strumento utile per gestire la propria alimentazione e questo grazie alla collaborazione dell'AIDAP. La dott.ssa Paqualoni ha aggiunto: "Un ulteriore strumento per chi vuole mangiare sano è il diario alimentare online (www.equilibrionelcontrollodelpeso.it). Questo approccio preciso permette di autogestirsi senza rischi e, con una buona dose di impegno, si rivela estremamente efficace. Si raggiunge infatti più consapevolezza grazie al calcolo in tempo reale delle calorie assunte e consumate. Inoltre è possibile un maggiore controllo del proprio stile di vita con il monitoraggio settimanale dei risultati rispetto agli obiettivi stabiliti".

Non ci sono scuse dunque! Se volete risolvere il vostro problema di sovrappeso o obesità avete a disposizione un aiuto serio e scrupoloso ed economico. Prendete questa occasione al volo e iniziate a dare una svolta alla vostra vita, migliorando la vostra salute partendo dalla lotta ai chili in più.

Lazzaro Langellotti

Potrebbe interessarti anche:

© Copyright 2009-2013 - wellMe.it è supplemento di GreenMe.it è Testata Giornalistica reg. Trib. Roma, n° 77/2009 del 26/02/2009 - p.iva 09152791001

Top Desktop version